La Strategia di Micro-Conversioni di Tesla | Reverse Engineering

Descrizione

Dopo aver analizzato il sito di Rolex mi sono stati proposti tanti altri siti da analizzare.

Tesla è un ottimo esempio di lusso e tecnologia e il loro sito ne è la conferma.

Il loro utilizzo di micro-conversioni per convertire tipologie di utenti diversi sono estremamente interessanti.

Tesla infatti parte da una conversione macro, ovvero l’acquisto della macchina online, e poi mette a disposizioni micro-conversioni per tutti quegli utenti che non sono pronti ad acquistare immediatamente.

Esempi di queste micro-conversioni sono il configuratore, la caparra di $2.000 e il test drive.

L’intero sito è infatti focalizzato a convertire l’utente per una di queste micro-conversioni per poi convertirlo offline per la vendita finale.

Questo meccanismo è un ottimo modo per attribuire un valore alle loro iniziative online che poi si concretizzeranno offline.

In questo video parleremo di:
– Micro e macro conversioni
– Referral program
– Storia del Configuratore nato da un sondaggio
– Scelta per convertire diverse tipologie di utenti
– Conversione online per misurare impatto offline
– Free trial e refund per ridurre il rischio

 

 

Se ti è piaciuto questo contenuto il modo migliore per averne altri come questo è scrivermi nei commenti un feedback o cosa vorresti vedere. Anche solo scrivere “Ciao Luca” mi fa sempre molto piacere.

Iscriviti alla Growthletter

Ricevi un’email a settimana con tutti i miei contenuti riguardo crescita, business, marketing e growth hacking.

Ricevi una growth email a settimana